Trauma, dissociazione e disturbo alimentare

giugno 6, 2018 - Massimo

No Comments

Trauma, dissociazione e disturbo alimentare

M. Di Nardo, I. M. Pignone del Carretto, C. Longo, M. Esposito

 

Il trauma è un evento stressante, dal quale non ci si può sottrarre, che sovrasta la capacità di resistenza dell’individuo (van der Kolk, 1996). Il trauma psichico è il dolore degli impotenti. Nel momento del trauma, la vittima è resa inerme da una forza soverchiante. (Herman, 1992a). L’individuo che esperisce un trauma non si sente al sicuro, teme per la sua incolumità fisica ed emotiva, presente e futura, sperimentando emozioni quali la paura, l’angoscia e il terrore. Le emozioni ripetute e perpetuate nel tempo si amplificano e l’evento è percepito senza sbocco, senza soluzione, senza possibilità di difesa(Liotti, Farina, 2011). La persona si sente impotente, l’unica via di fuga plausibile, quindi, è il distacco dalla realtà stessa e la compartimentazione. Il distacco dalla realtà, la distanza che viene messa con le emozioni “fa perdere la confidenza con l’esperienza interna” (Albasi, 2009). La sospensione della coscienza favorisce quella che viene definita “dissociazione”.

Leggi l’articolo completo

 

 

Massimo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *